Uncategorized

22 marzo 2019 – XL Congresso Simi Sezione Emilia Romagna Marche. Dalla ricerca alla pratica clinica in Medicina Interna

Sala Congressi – Azienda Ospedaliero Universitaria – 6 Crediti ECM

Programma SIMI

L’attuale momento storico della Medicina Interna in Italia, ed in Emilia Romagna in particolare, vede un incessante sviluppo delle tecniche diagnostiche morfologico-funzionali e l’introduzione in clinica di nuove classi di farmaci che hanno cambiato la storia naturale di molte malattie.
Per tali motivi, ed in considerazione del fatto che Parma è stata proclamata Capitale Italiana della Cultura per il 2020, il Consiglio Direttivo della SIMI-ERM ha deciso all’unanimità di organizzare in questa sede universitaria il prossimo XL Convegno Annuale.
In tale occasione, infatti, il Coordinatore Nazionale dei Giovani Internisti SIMI (GIS) farà un breve excursus sulle linee ispiratrici delle iniziative per la formazione e per l’inserimento nelle strutture sanitarie, Ospedali ed Università, dell’internista che il GIS vuole promuovere nei prossimi anni. L’aspetto della ricerca clinica sarà trattato dal GIS con la realizzazione di due sessioni, al mattino ed al pomeriggio, di comunicazioni scientifiche da loro selezionate, le cui 3 migliori saranno premiate con un premio nazionale e con monografie didattiche.
Il Consiglio Direttivo illustrerà in sintesi le azioni specifiche pianificate quest’anno, con le iniziative originali delle Newsletter quadrimestrali e dei Corsi Teorico Pratici su argomenti di grande interesse ed attualità, organizzati a rotazione dai referenti di ciascuna delle sedi locali dell’Emilia Romagna e Marche.
Il programma scientifico vede riuniti numerosi Internisti Universitari ed Ospedalieri dell’Emilia Romagna e Marche, unanimemente riconosciuti per la loro elevata qualità di ricercatori di base e clinici, per discutere assieme su una serie di argomenti di attualità, in ambito cardiovascolare, epatologico e gastroenterologico-nutrizionale, respiratorio e geriatrico, metabolico ed ematologico. Le relazioni della mattina tratteranno di come gli ARNi possano migliorare la prognosi dell’insufficienza cardiaca, del ruolo delle cellule staminali nella terapia delle malattie fibrosanti, della prevenzione e trattamento della BPCO riacutizzata, della “vecchia” albumina che oggi presenta un nuovo ruolo per aumentare la
sopravvivenza del paziente cirrotico, di quanto sarcopenia e osteoporosi impattino sul paziente geriatrico e infine di quale sia oggi la prevalenza e l’incidenza nazionale del deterioramento cognitivo. Il pomeriggio si aprirà con le relazioni sui riflessi della
cronobiologia sulla salute, sull’approccio fisiopatologico e clinico alle neutropenie, sulla terapia delle acidosi metaboliche.
Abbiamo quindi il piacere di invitare a Parma non solo tutti i soci SIMI e GIS dell’Emilia Romagna e Marche, ma anche tutti i Colleghi Internisti, Medici dell’Urgenza e della Medicina Generale, certi che troveranno, nella cordialità e convivialità tipiche del nostro territorio, lo spirito più vero per riunire interessi di formazione e discussione comuni nel grande alveo della Medicina Interna.

Il Presidente
Riccardo Volpi

Condividi articolo