News

“Angolo allattamento”: inaugurazione 9 ottobre presso Ospedale di Parma. Realizzato grazie ad Ammi.

Angolo di allattamento AMMI presso Azienda Ospedaliero-Universitaria Parma, inaugurazione alle ore 11.30 presso area bar-ristoro Torre delle Medicine (Pad .1).

Quest’anno la sezione di Parma di A.M.M.I. (Associazione Mogli Medici Italiani) ha focalizzato il suo impegno, anche finanziario, sulla realizzazione di un “angolo di allattamento”, presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. Grazie al Direttore Generale Dott. Massimo Fabi, che ha permesso di utilizzare uno spazio della struttura ospedaliera, e anche all’aiuto di alcuni sponsor, è stato possibile realizzare questo progetto. Questo angolo, dedicato all’allattamento all’interno della struttura stessa, permetterĂ  alle mamme di usufruire di uno spazio protetto, andando incontro alle loro  necessitĂ  e a quelle dei loro piccoli. Questo spazio dedicato alla mamma e al bambino che devono accedere ai servizi ospedalieri, e che hanno bisogno di riservatezza e serenitĂ  verrĂ  inaugurato proprio nella settimana che l’Organizzazione mondiale della SanitĂ  dedica all’allattamento materno. L’allattamento al seno è il modo piĂą naturale di alimentare il neonato offrendogli il nutrimento migliore e la protezione di cui ha bisogno per crescita e sviluppo. Diminuzione delle infezioni alle vie respiratorie, riduzione del rischio diabete e asma, uno sviluppo fisico e psicologico piĂą armonico, riduzione del rischio di obesitĂ  infantile, sono alcuni dei benefici  del latte materno. La promozione dell’allattamento al seno è considerata una prioritĂ  di salute pubblica. Le piĂą qualificate organizzazioni internazionali come OMS, UNICEF, AMERICAN ACADEMY OF PEDIATRICS  ritengono che il latte, sia l’alimento migliore per il bambino, sia dal punto di vista nutrizionale che affettivo, per il legame che si crea tra la madre e il  proprio figlio.

 

L’A.M.M.I. (Associazione Mogli Medici Italiani) presente a Parma da quasi cinquant’anni, nasce nel 1970 a Mantova ad opera di un gruppo di mogli di medici (da cui l’origine della sua denominazione scaturita dal ruolo di piĂą attiva collaborazione che allora la moglie del medico rivestiva nella professione del marito) per attuare compiti morali, sociali, culturali ed assistenziali nei confronti della donna. La sezione di Parma che  si è aperta nello stesso anno, la cui sede è da allora, presso l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Parma, persegue con molteplici e qualificate iniziative gli scopi statutari. Infatti, attenta alle problematiche che la societĂ  pone, opera attivamente in collaborazione con la classe medica, per una educazione sanitaria ed una corretta divulgazione della medicina preventiva in favore della popolazione. La nostra associazione è no profit, ed ha saputo evolversi rinnovandosi infatti si è arricchita dalla presenza di nuove professionalitĂ  espresse dalle socie. Infatti, sono entrate a far parte dell’associazione oltre alle compagne e madri dei medici anche le donne medico, le farmaciste, le biologhe, le psicologhe ed infine quest’anno anche le odontoiatre. Oggi a caratterizzare l’A.M.M.I. è il contributo economico alla ricerca e in particolare per la medicina e farmacologia di genere. A tale scopo ogni anno bandisce un concorso nazionale che finanzia 10.000 mila euro per un progetto di ricerca svolto da ricercatori universitari non strutturati, ma seguiti da tutor di appartenenza alle universitĂ  italiane.

Condividi articolo